COME FUNZIONA LA RIMAPPATURA DELLA CENTRALINA?

Quando un produttore sviluppa una nuova auto deve prendere in considerazione tutte le condizioni alle quali può essere sottoposto il veicolo in ogni Nazione in cui intende vendere quel modello. Ciò significa che invece di ottimizzare il software della ECU per offrire le migliori prestazioni e la massima efficienza del carburante, deve sottostare a dei compromessi per tener conto di tali condizioni di esercizio differenti, che potrebbero includere: combustibili con specifiche diverse, estremi di temperatura e altitudine, le leggi sulle emissioni e sull’inquinamento molto restrittive e persino la possibilità che il veicolo non possa essere riparato in modo regolare o secondo le istruzioni che il produttore stesso consiglia.
Vi ritrovate quindi con un auto che normalmente ha una centralina “compromessa” da queste restrizioni. Con la rimappatura della centralina andremo quindi a modificare vari parametri all’interno della stessa per liberare il vero potenziale nascosto del vostro motore. Si tratta di un processo completamente sicuro in quanto andremo ad ottimizzare e a rendere più efficienti i parametri termodinamici senza che tutti questi compromessi vengano applicati alla programmazione.

COME LAVORO?

Parto dicendo, che io come voi, sono in primis un appassionato e “malato” di elaborazioni e modifiche. Ogni auto avrà una propria mappatura unica e le caratteristiche del motore verranno affinate in base alle esigenze del cliente. Di solito mi piace conoscere il cliente che mi contatta, capire quali sono le sue esigenze reali e restituirgli una mappatura che risponda alle sue necessità.

INCREMENTI

Molte volte la prima domanda che un cliente mi pone è: “dopo la rimappatura a quanti cavalli arrivo..?” Diciamo che in linea generale, in caso di rimappatura su motori “stock” sovralimentati (gasolio o benzina), gli incrementi possono andare da un 15 a un 25% di guadagno sia in termini di coppia che di potenza a seconda di quello che vorrete ottenere. Un altro aspetto da non sottovalutare della rimappatura è che i consumi riescono a calare mediamente da un 10% a un 20%. Per gli amanti dei numeri possiamo eseguire una rullata sul banco, prima e dopo (e con mio immenso piacere visto che normalmente è sempre gratificante vedere il risultato “grafico” dei miei lavori).
In ogni caso se vuoi delle indicazioni di massima dai un’occhiata al nostro database e troverai la tua auto con gli incrementi ottenibili di solito su un motore originale. L’ importante, dal mio punto di vista, rimane la strada e quello che proverete successivamente guidando in base ai vostri riferimenti. Dico questo, perché le differenze di carico, dinamica e comportamento, non sono ovviamente emulabili su un banco prova, ne dà un PC.